SoKeto.it

Veri piatti chetogenici gourmet: fantastici piatti di carne, di pesce o vegetariani, insomma ce n’è per tutti i gusti… provare per credere!!!”

Sped. Italia 4.90€ - GRATIS per ordini oltre 59 €

Sonnolenza dopo la pausa pranzo?

Sappiamo come funziona: di mattina siamo concentrati e produttivi ma dopo pranzo veniamo investiti da una sensazione di affaticamento. Gli occhi si chiudono, la concentrazione diminuisce e mancano ancora almeno 4 ore alla fine della giornata lavorativa.

Perché si prova sonnolenza dopo i pasti?

La sonnolenza post pasto è strettamente collegata al livello eccessivo di carboidrati e zuccheri che immagazziniamo consumando cibi raffinati, responsabili dell’impennata di produzione di insulina con conseguente crollo glicemico.

Quando ci sentiamo stanchi siamo più inclini a consumare alimenti zuccherati o cibo spazzatura, con l’errata convinzione di riacquistare le forze. In realtà, così facendo si innesca un circolo vizioso che contribuisce a peggiorare la situazione.

Dopo il consumo di pasti ricchi di carboidrati e zuccheri viene rilasciato l’ormone della serotonina che induce al rilassamento e allo stato di sonnolenza.

Più energia con lo stile alimentare chetogenico

La dieta chetogenica favorisce l’aumento di energia grazie all’innesco dei seguenti processi:

  • produzione di chetoni;
  • ricavo di energia a partire dai grassi;
  • stabilizzazione della glicemia.



5 alimenti anti-sonnolenza per il pranzo in ufficio

  1. Acqua

    Rimani idratato: bevi almeno 1,5l di acqua al giorno

  2. Noci

    Sono ottime anche come snack di metà mattina e pomeriggio perché sono ricche di acidi grassi che aiutano il perfetto funzionamento del sistema nervoso. Inoltre, stimolano la produzione di serotonina, l’ormone della felicità e contengono magnesio, un minerale che invece tiene a bada il cattivo umore e il nervosismo.

  3. Avocado

    L’avocado aiuta il lavoro in ufficio. In pratica, all’interno è presente la tirosina, un aminoacido che stimola due neurotrasmettitori responsabili della nostra maggiore concentrazione e di farci sentire più “svegli” e scattanti.

  4. Salmone

    Che tutto il pesce faccia bene è cosa risaputa, ma alcuni sono proprio dei toccasana. Tra questi il salmone che, ricco di omega 3, nutre il cervello e aiuta a mantenerlo vigile e attento. Non solo, ma è una fonte anche di alcune vitamine del gruppo B, tra cui la B1 e la B3, che sono indispensabili per ricavare energia mentre alcuni minerali come magnesio, ferro, fosforo ne stimolano il funzionamento.

  5. Verdure a foglia verde

    Se siete appassionati di broccoli, lattuga, spinaci e tutte le verdure verdi, la vostra passione è ben ripagata. Al loro interno è infatti presente il triptofano, un amminoacido che agisce sul sistema nervoso aiutando a combattere stress e tensioni tipiche della vita in ufficio.

Cerchi un pranzo gustoso che non ti rimanga sullo stomaco per tutto il pomeriggio?

A Forlì è attivo il nuovo servizio Delivery Soketo. Piatti freschi chetogenici consegnati a casa o in ufficio!

Subito per te il 15% di sconto per il delivery a Forlì.

Post a Comment